[expo] Viaggio nell’arte contemporanea “Liù, mon amour” dedicata a Giacomo Puccini – 2007

28 Aprile > 10 Giugno 2007

Liù, mon amour… 1924 – 2007 VIAGGIO TRA SUONI, COLORI, PAROLE… OMAGGIO A GIACOMO PUCCINI 

Gli artisti:

 

“Pini ha sperimentato sin da giovane le tecniche della fusone a cera persa e della composizione orafa. Dai primi anni Ottanta siè dediato alla produzione di opere di gioielleria, caratterizzate da forme naturalistiche (fossili, conchiglie, ciottoli fluviali) interpretate con grande libertà espressiva che ne fanno piccole “sculture da indossare”. Della sua produzione scultorea si ricordano: la Medaglia per la Comunità Montana di Pistoia (1978), una serie di medaglie in occasione dei concorsi per la Triennale d’Arte; il monumento commemorativoalle vittime del bombardamento di Piteccio durante la Seconda Guerra mondiale (1994) e nel 2006 la scultura Pianeta musicante dedicato a Marina, moglie dello scultore marino marini, opera oggi esposta nel Museo Marino Marini di Pistoia. Ed è proprio a partire da quest’ultima esprerienza che Pini ha riletto la vicenda di Turandot, estrapolandone non un principesco gioiello, ma una sorta di rinascimentale strumento astronomico.”

Giordano Pini | Pianeta musicale (Turandot) | Villa Schiff | Montignoso

 

“Quando Pini, nato e vissuto in mezzo alla ridondante natura dell’Appennino pistoiese, si dedica alla realizzazione artigianale di monili diventaovvio lavorare su schemi di impianto naturalistico. Metalli che si increspano riproducendo, ad esempio, l’effetto del movimento delle correnti sulla sabbia, o visualizzando un mondo sommerso denotato dalla prima comparsa della vita sulla Terra con alghe, coralli e stelle marine. Nella sua produzione di medaglie e gioielli talvoltautilizza ciottoli e diaspri, reperiti nel territorio livornese, esaltando l’unicità formale e cromatica di ogni singola pietra che rimanda al “tempo eterno” della sedimentazione prodotta dalla natura. Le bordature ondulate con le quali egli circonda i minerali, riescono a riprodurre l’effetto erosivo sulle rocce dilatate dal solee piegate dall’impeto della pioggiae dei venti mostrando, al contempo, la caducità stessa del ciclo sedimentario della roccia.”

Giordano Pini | Isola felice | Palagio Gipsoteca “Libero Andreotti” | Pescia

Video

 

Photo Reportage by Maurizio Pini – MIXINART

 

© Fotografia & Design: mixinart.it

 

 

 

 

 

[expo] La passione per l’arte e la poetica di Marino – GPK – Pistoia – 2006

 

2006 EXPO Giordano Pini Sculture da Indossare - Gruppo Progetto Karibu - Museo Marino Marini - Pistoia

Museo Marino Marino – Pistoia | 21 Aprile – 27 Maggio  2006 | Saletta espositiva Palazzo del Tau

“La passione per l’arte e la poetica di Marino”

I quattro artisti si sono riuniti in un gruppo per rielaborare, ognuno in maniera personale, gli stimoli offerti loro dalla Poetica di Marino.

Da questo progetto è nata una mostra “La passione per l’arte e la poetica di Marino” costituita da opere che con linguaggi molto diversi hanno reso un’interpretazione estremamente personale delle sollecitazioni emotive che le opere di Marino hanno loro offerto.

Marino, artista internazionale, è rimasto tuttavia legato indissolubilmente alla sua terra e proprio da questa radice comune, storica e culturale, i quattro artisti hanno iniziato la loro ricerca che si è sviluppata con modalità differenti dando vita ai lavori eterogenei ma coerenti a questi stimoli.

Nelle opere si ritrovano tracce e impressioni di architetture, colori della terra toscana, della luce del mediterraneo che impregna di positività, in qualche maniera di una filosofia dell’ “Arte di vivere”, di gusto per il bello.

In tutti questi lavori si può ritrovare la ricerca della forma che si sposa armoniosamente con il colore, l’equilibrio fra i pieni e i vuoti, le luci e le ombre.

A un occhio attento non sfugge l’impronta forte dell’osservazione del quotidiano, da queste opere traspare non soltanto l’appartenenza a un passato ricco di cultura ma anche una piena volontà di vivere il presente, anche nella routine e nella banalità da cui nascono spunti inaspettati, freschi di vita e indubbiamente originalissimi.

Gli artisti presenti in mostra:

 

Come omaggio e ricordo dell’evento sono state emesse delle cartoline commemorative:

 

Photo Reportage by Maurizio Pini – MIXINART

 
 

© Fotografia & Design: mixinart.it